Visualizzazione post con etichetta cucina. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta cucina. Mostra tutti i post
La mia mamma ha il brutto vizio di acquistare tutto ciò che, di particolare, le capita davanti!

Ossessionata, catturata dal packaging e delle novità, quando va a fare la spesa torna sempre con qualche prodotto nuovo a casa.

Una della ultime volte si è presentata con un piccolo pacchettino con su stampati dei topini bianchi contornati dalla scritta "L'ABC della merenda";


Capisco che per i genitori si è sempre piccoli e che ai loro occhi non cresciamo mai, ad ogni modo, ho fatto qualche commento sul nuovo acquisto e me lo sono immediatamente accaparrato.

Avendo un certo languorino - chi mi conosce esclamerebbe: "Che cosa rara!"- ho deciso di aprire la confezione, andando alla scoperta del contenuto.

Il kit conteneva: un piccolo rettangolo di Parmigiano Parmareggio, dei grissini ed un frullato di frutta!

Woooow, uno snack completo per grandi e piccini proprio perchè l'apporto nutrizionale e calorico dell'ABC della merenda rispetta il corretto profilo nutrizionale del fuoripasto ideale: un bilanciamento tra carboidrati (50%), proteine (15%) e grassi (35%).

 
I primi garantiscono la giusta dose di energia per affrontare con la giusta carica lo studio o le attività sportive; le proteine sono essenziali per la formazione dei tessuti dell'organismo e per lo sviluppo osseo; i grassi, nella giusta quantità, oltre a dare energia, funzionano da trasportatori di vitamine. L'ABC della merenda è infatti anche ricca di vitamine A e C e di sali minerali, tra i quali spicca il calcio, essenziale per la crescita delle ossa.

La Parmareggio si è avvalsa della collaborazione del Dott. Giorgio Donegani per mettere a punto una merenda ricca ed equilibrata per tutte le età.

Una genialata, anche perchè il kit può rimanere fuori dal frigo per quattro ore, ed è quindi possibile portarlo con sè per i propri bimbi, metterlo nello zainetto della scuola, o portarlo a lavoro per un pasto nutriente e completo.

È importante tenere bene a mente l'importanza dell'assunzione di carboidrati, proteine e grassi, della giusta quantità di energia e nutrienti necessaria per sostenere le attività di studio, gioco e sport in modo naturale e senza appensantire.

Una merenda pratica e nutriente!

È possibile trovare l'ABC della merenda in tutti i supermercati, in 4 diverse varianti, nel reparto merende/dessert per bambini del banco frigo.

 Per approfondire le caratteristiche dell'ABC della merenda clicca QUI 

Sul sito è anche presente un'area dedicata ai bambini, con giochi, fumetti, papertoys, suonerie e tante altre divertenti attività, tra cui la possibilità di scaricare giochi da tavolo legati alla promozione "A spasso nel Temporeggio” e un concorso "Canta con Parmareggio" nel quale i piccoli artisti possono diventare protagonisti cantando L'ABC della merenda Rap.

Buzzoole
Oggi ho voglia di parlarvi di My Dietor, un prodotto che tiene a  cuore il benessere del nostro corpo!

Se come me siete golosissimi e in ogni tazzina di caffè aggiungete 2-3 cucchiaini di zucchero, dovreste assolutamente provare il dolcificante My Dietor;

In bustine o liquido, un prodotto ricco di ingredienti di alta qualità e a zero calorie, senza aspartame e senza glutine.

La linea classica "blu" è stata arricchita dalla gamma "verde": My Dietor Cuor di Stevia, il nuovo dolcificante naturale arricchito da una pregiata pianta proveniente dal Sud America, conosciuta per le proprietà dolcificanti delle sue foglie.

My Dietor accompagnerà i momenti più importanti della giornata addolcendoli in maniera salutare.

La gamma è composta dai seguenti prodotti:
  • myDietor blu bustine (zero calorie, senza glutine, senza aspartame e gusto migliorato grazie alla nuova formulazione); 
  • myDietor blu liquido (zero calorie, senza glutine, senza aspartame e pratico tappo apri e chiudi da portare sempre con te); 
  • myDietor Cuor di Stevia bustine (il dolcificante di origine naturale a zero calorie, senza glutine, dal gusto gradevole e delicato); 
  • myDietor Cuor di Stevia sfuso (il dolcificante di origine naturale a zero calorie, ideale per realizzare torte, dolci o per dolcificare yogurt e macedonie).
Sul sito ufficiale ci sono tantissime ricette da arricchire con il dolcificante My Dietor.



Colazione, merenda, dessert in compagnia del dolcificante Naturale My Dietor!


Buzzoole





Alla gettonatissima domanda: "Qual è il tuo piatto preferito?" la risposta più frequente è :"La Pizza!";

E se chiedessimo in giro per il mondo un qualcosa di simbolico che identifichi l'Italia, la risposta è quasi sempre: "PIZZA!".

C'è chi la mangia tutti i giorni, chi la preferisce anche a pranzo, chi aspetta il sabato sera per gustarla con gli amici e chi può concedersela solo una volta a settimana; la pizza è sempre un'ottima scusante per riunirsi, raccontarsi, socializzare e trascorrere del tempo in allegria.

Se vi dicessi che a Venezia è approdato un concept totalmente innovativo di Pizza, non sareste curiosi di sperimentarla?



Bella&Brava reinventa uno dei prodotti più rinomati della tradizione culinaria italiana, esaltandone le caratteristiche e rendendola fruibile a tutti.

L'idea alla base è quella di garantire la qualità delle materie prime ed il rispetto della sostenibilità ambientale.



La pizza Bella&Brava attraversa un processo di lievitazione lento, a cui segue una conservazione ad una temperatura di -18°, per poter mantenere inalterate le proprietà degli ingredienti utilizzati, inoltre la cottura avviene nel forno elettrico per evitare la contaminazione con sostanze nocive derivanti dalla combustione della legna; per osservare i parametri di sostenibilità, nello store sono presenti: piatti, bicchieri, tovaglioli e shopper 100% biodegradabili e l'incarto della Pizza è realizzato con le alghe in eccesso nella laguna di Venezia.


Bella&Brava è presente, per ora, solo a Venezia e, la particolarità del brand sta nel voler identificare ogni store in maniera unica, esaltandone anche il lato culturale, realizzando un logo ad hoc che richiami un simbolo architettonico/culturale della città in cui il punto vendita è presente, ed ideando una tipologia di Pizza creata con gli ingredienti tipici della Città.


Un altro dei punti cardine su cui Bella&Brava vuole far leva è il concetto del Take Away: ciascuna Pizza è servita in meno di 5 minuti dopo l’ordinazione e si presenta già divisa in otto fette, perfettamente tagliate così da agevolare la consumazione.

Sono 6 i diversi tipi di pizza offerti:
  
Marinara: pomodoro, origano, olio d’oliva all’aglio;
Margherita: pomodoro, mozzarella di bufala, basilico fresco;
Vegetariana: pomodoro, melanzane, zucchine, peperoni, fettine di soia;
Capricciosa: pomodoro, carciofini, olive nere, capperi, funghi, fettine di soia;
Tonno e Cipolle: pomodoro, tonno, cipolla rossa, olive verdi, fettine di soia;
Venexiana: pomodoro, polpa di granchio, rucola fresca, olio di oliva al limone, pepe verde.


 Come si evince dagli ingredienti, alcune delle pizze presenti nel menù sono adatte a persone che seguono un regime dietetico specifico (dieta vegana, vegetariana e priva di lattosio).  


L'idea che ogni store abbia un logo diverso che identifichi la città in cui è presente la trovo grandiosa, così come lo è l'inserimento nel menù di una pizza creata con gli ingredienti tipici del posto!


Cibo salutare e sostenibilità ambientale sono davvero un ottimo connubio!

Spero che anche la mia città venga "contagiata" da questa nuova realtà gastronomica.

Per ulteriori curiosità, o se vuoi far parte del team Bella&Brava, clicca QUI


Buzzoole
Essendo golosa, i dolci sono la mia passione *-*

Mi piace sperimentare, sporcarmi le mani di farina - alla vecchia maniera - e cimentarmi in nuove scoperte.

Qualche giorno fa ho voluto creare delle mini praline al fondente, usando pochi ingredienti che avevo in casa, e realizzandole in pochi minuti.

Ho sbriciolato in una terrina 200g di Plumcake, (potete adoperare qualsiasi merendina che abbia la medesima consistenza), suddiviso il composto in due parti uguali ed aggiunto ad una metà un cucchiaio di marmellata, mentre all'altra metà un cucchiaio di nutella.

Ho amalgamato, separatamente, le due parti fino a raggiungere una consistenza tale da poter formare delle piccole palline.

Ho sciolto un po' di cioccolato fondente a bagnomaria, immergendovi le 15 sferette, una per volta e sistemandole su un piano per farle raffreddare.

Ho guarnito con degli zuccherini alla fragola ... ed ecco pronte!



Praline in due varianti: con ripieno alla marmellata e con ripieno alla nutella

Uno snack gustoso e facilissimo da preparare in pochissimi minuti!



Sbirciando sul web, mi sono imbattuta in una prelibatezza che, ovviamente, non potevo tenere tutta per me!

Si tratta di un dessert facilissimo da realizzare!



Sento, assolutamente, la necessità di condividere con tutti voi una delizia liquorosa che ho preparato con le mie manine e assaporato fino all'ultimo goccio!

Si tratta del Liquore alla Nutella fatto in casa!

A chi non piace la Nutella
Bene, credo che tutti ne andiamo ghiotti e questa è semplicemente un'alternativa ai soliti dolci o snake ai quali siamo, ormai, abituati.

Cremoso come il Baileys, gustoso come la Nutella!



Per prepararlo accorrono pochi ingredienti e solo 10 minuti

Non sono solita fare colazione - putroppo è una della buone abitudini che faccio fatica a mantenere - ma stamattina, o meglio a mattinata inoltrata, mi sono messa ai fornelli per preparare i Pancakes Vegani.

Eccovi la ricetta per 10 Pancakes:
100 g di farina
2 cucchiai di zucchero di canna
2 cucchiaini di lievito in polvere
100 g di latte di soia
20 g di acqua
2 cucchiai di olio
 
In una ciotolina unite tutti gli ingredienti e, successivamente, con l'aiuto di un mestolino, prendete poco composto per volta e versatelo in una padella antiaderente dal diametro di 10 cm circa.





Attendete quanche minuto e, non appena il composto versato comincerà a fare delle piccole bollicine in superficie, potrete girarlo dall'altro verso; 
noterete subito che il pancake crescerà di volume (questo grazie al lievito) e, dopo qualche secondo il primo pancake sarà pronto da sgranocchiare.


Procedete così fino a quando il composto presente nella terrina non sia ultimato!

Ora potrete accompagnare i vostri pancakes con creme o cioccolato a vostro piacimento e vi assicuro che il profumino in casa sarà così delizioso ed invitante che difficilmente riuscirete a resistere!


Qui trovate la ricetta dei pancakes tradizionali!


Da oggi entriamo, ufficialmente, nel mood Natalizio! (YEEEEEE)

E, per rendere l'atmosfera ancora più magica, cosa c'è di meglio di una sana mangiata?!

La tradizione culinaria cosentina erge il Cuddruriaddru a pietanza must della stagione, e noi non possiamo di certo sottrarci al diktat.

Ecco la ricetta:

500 g di farina
300 g di patate bollite
25 g di lievito
sale q.b
acqua q.b


Procedimento:

Bollite le patate, schiacciatele e lasciatele freddare; successivamente aggiungete la farina, il lievito, il sale e l'acqua fino ad ottenere un composto morbido ed omogeneo (come per la pizza).
P.S. un cucchiaino di zucchero aiuterà la lievitazione.

Dopo aver ottenuto il composto, formate dei piccoli panetti e lasciateli lievitare per almeno due ore.

A lievitazione ultimata date ai panetti la forma di una ciabelle e friggete in olio caldissimo per qualche minuto.

Ora mangiate, mangiate e mangiate!


Ecco la foto delle mie creature, postata su Instagram:



 Così buoni che anche Giallo Zafferano li ha apprezzati virtualmente:






Buon Cuddruriaddru Day a tutti *-*




Le proprietà benefiche della melagrana sono molteplici, e a me basta sapere che:

"La caratteristica principale della melagrana è l’elevato contenuto di flavonoidi che lo rendono uno dei frutti più ricchi di antiossidanti che si trovano in natura. I flavonoidi, infatti, sono sostanze altamente antiossidanti che contrastano i radicali liberi (responsabili non solo dell’invecchiamento ma anche di diverse malattie tra le quali i tumori), ritardano l’invecchiamento cellulare e svolgono una funzione protettiva sul cuore e sulle arterie.
Le melagrane sono anche ricche di sali minerali, in particolare di potassio (al primo posto), di fosforo, sodio e ferro, di vitamina C e vitamine  del gruppo B ed A (in presenza minore), di fibre, zuccheri e ovviamente di acqua che rappresenta l’elemento principale.
Avendo un basso contenuto calorico, circa 63 calorie per 100 grammi di parte edibile, ed essendo ricco di acqua, la melagrana è un frutto molto consigliato nei soggetti che soffrono di diabete o che seguono una dieta dimagrante, sempre a patto che non se ne consumino dosi eccessive". (Vita Libera)

La melagrana è uno dei frutti autunnali che preferisco, anche se non nascondo che a volte evito di mangiarlo perchè sono abbastanza pigra per mondarlo.


Stamattina ho deciso di preparare un buon succo, aiutandomi con il bimby :p

Ho sbucciato 2 melagrane, ho versato tutti i chicchi nel contenitore del bimby, aggiunto 100 g di acqua e 30 g di zucchero e frullato il tutto a velocità 7 per 50 secondi.

Se amate i gusti più decisi, vi consiglio di aggiungere il succo di mezzo limone.

Una volta ottenuto il composto, filtrate il tutto in un bicchiere, aiutandovi con un setaccino, in modo che i semini dei chicchi non cadano nel bicchiere.




Il succo di melagrana è pronto in pochi secondi e il nostro organismo ne gioverà :)




Nuova ricettina super facile e veloce per le amanti del cocco, del cioccolato e della rapidità!



Occorrente: 

150 g di farina di cocco
150 g di zucchero a velo
3 albumi montati a neve

Mescolate in una terrina tutti gli ingredienti e quando l'impasto sarà ben compatto modellatelo dandogli la forma che preferite; io ho realizzato delle pepite e delle quenelle *.*

Disponete i dolcetti al cocco nella teglia e infornate per 15 minuti a 170°.

Fate raffreddare per qualche minuto e immergeteli, per metà, nel cioccolato fondente.

Ecco le vostre pepite, pronte da gustare! 

Gnam gnam!



Vi è mai capitato di essere in preda ad un'irrefrenabile voglia di dolce?

Beh, a me capita molto spesso, e qualche sera fa, ho soddisfatto la mia voglia, grazie ad una ricetta facilissima e veloce.

Basta inzuppare dei pavesini nel latte, aspettare qualche minuto che si ammorbidiscano e spalmarvi sopra una crema, precedentemente preparata, fatta di nutella e mascarpone;

avvolgeteli su sè stessi, facendo attenzione che non si rompano e gustateli, in tutta la loro bontà :)




Sono davvero deliziosi e pronti in pochissimi minuti *-*


Ricordate la ricetta dei Cupcakes che vi avevo promesso?

Anche se con largo ritardo, eccola qui:

  • 4 cucchiai di frumina
  • 150 g di zucchero
  • 115 g di  margarina
  • 4 tazzine di acqua
  • 90g di cocco
  • 115 g di farina 00
  • 1 bustina di lievito
Per la glassa vi occorrono:

  • 15 ml di latte vegetale
  • 125 g di zucchero a velo
  • 25 g di margarina 

 Il procedimento è molto semplice:

sciogliete in un pentolino la frumina e l'acqua finchè non si addensano; versate il composto in una ciotola aggiungendo lo zucchero, la farina, il lievito, il cocco e la margarina.

Versate l'impasto nei pirottini e lasciate cuocere per mezz'ora a 170°.

Per la glassa unite margarina, latte, vaniglia e zucchero a velo e, una volta tolti dal forno e raffreddati, procedete col ricoprire i cupcakes, decorandoli a vostro piacimento :)

aboutcolours, cupcake, vegan



Lettori e Lettrici, vi presento il nuovissimo Tronky latte e cereali!

Wafer al cacao e ai cereali con ripieno cremoso al latte e croccanti pepite al cacao *-*

aboutcolours, tronky, ferrero

Yum Yum :P


Buon 1°Maggio a tutti!

Il tempo non promette nulla di buono e, per dare un po' di colore alla giornata, cinque cugine pasticciere,  hanno sfornato tanti deliziosi Vegan Cupcakes *-*

aboutcolours, cupcake, vegan



Molto presto troverete la ricetta su That's All Veg ;)







about colours

Il procedimento per la realizzazione del dolce non richiede che pochissimi semplici passaggi :P

Vi occorrono:
  • 1 sfoglia (rotonda o rettangolare)
  • nutella
  • 1 tuorlo
  • 1 pennellino
  • 1 tagliapasta

Vi basterà srotolare la sfoglia, spalmare la nutella su metà della superficie, praticare dei tagli verticali sulla metà della sfoglia vuota, arrotolare il tutto dandogli la forma di un ovale;
spennellate su tutta la superficie il tuorlo e infornate per un quarto d'ora circa a 200°;
verificate che sia ben dorata, toglietela dal forno e spolverizzate con un po' di zucchero a velo e infine... gustatevi questa fantastica delizia!

Facilissima da realizzare e buonissima da mangiare!


Una leccornia da leccarsi i baffi, sono i Muffins al cioccolato col ripieno di philadelphia e baileys!

Pochi semplici passaggi per un risultato golosissimo.

Gli ingredienti che vi occorrono sono:

-90 g di philadelphia
-2 cucchiai di baileys
-1 uovo
-180 ml di latte
-80 ml di acqua
-50 ml di burro fuso
-100 g di cioccolato grattuggiato
-180 g di farina
-2 cucchiaini di lievito in polvere
-1 pizzico di sale
-3 cucchiai di cacao amaro
-100 g di zucchero

Montate la philadelphia in una terrina, aggiungete il baileys e lasciate il composto da parte; montate in un'altra ciotola l'uovo, il latte, il burro e il cioccolato; setacciate gli ingredienti secchi (farina, zucchero, lievito e cacao) e amalgamateli, successivamente, al composto precedente.
Riempite gli stampini fino ad 1/3 di impasto al cioccolato, posizionando al centro il composto di philadelphia+baileys e procedete poi a ricoprire l'intero stampino con altro impasto.

I muffins cuoceranno per 20 minuti a 190°.

P.S Il contrasto tra il dolce del cioccolato e l'aspro del formaggio è un po' forte, quindi, per chi sa già in partenza che le papille gustative non apprezzeranno il gusto sofisticato e contrastante, consiglio di sostituire il mascarpone alla philadelphia;

ricordate, inoltre, di non ripempire del tutto l'intero stampino, poichè nel forno il composto lieviterà e rischiereste di rovinare il muffins.

Per il resto sono buonissimi, soffici e golosissimi ;)

Buona preparazione e tenetemi aggiornata sul vostro risultato finale!






Prendete gli spaghetti e metteteli da parte;

prendete i würstel tagliateli a rotelline ed infilateli a mò di perline nello spaghetto ancora crudo, prima di procedere alla cottura.

I würstel cuoceranno insieme agli spaghetti e l'effetto finale sarà davvero particolare!

Il pranzetto alternativo, semplice e rapido nella preparazione, è servito ;-)


  Buon appetito!  


Nessuno mai sognerebbe di sostituire i piatti tipici della cucina italiana con quelli di altre parti del mondo, anche perchè è ormai risaputo che la cucina è uno dei pochi vanti che abbiamo e per questo tendiamo a preservarla da eventuali contaminazioni!

A volte però il palato sente il bisogno di venire a contatto con nuovi sapori e spinti da questo impulso, l'unica soluzione è quella di recarsi presso uno di quei Ristorantini Greci, sicuri di riuscire a soddisfare ogni nostra aspettativa.




La cucina Greca a differenza della nostra, non prevede primi piatti ma una serie di antipasti quali il Mezédes o Orektiká che si presentano come una serie di sottaceti e olive, o come gustosi piatti arricchiti dai Dolmádes (involtini di riso o carne tritata) e dai Pitákia (sfogliatine ripiene di pollo, formaggio, carne tritata e verdura).


 
Di chiara influenza turco-araba è  invece il Gyros, servito come Píta Gýro: carne condita con Tzatzíki (salsa fatta con yogurt lavorato con cetriolo, aglio e olio), cipolla, pomodorini e salse a scelta, il tutto arrotolato all'interno di una Píta (piadina rotonda), a mò di Kebab.

Ciliegina sulla torta di questa ricca tradizione culinaria sono i dolci!

Ho assaggiato i prelibati Kourabiede: biscottini secchi a base di mandorla e burro, aromatizzati all'arancia e vaniglia, dal sapore esotico, in grado di catapultarti, al primo morso, su una di quelle splendide isolette Greche, rilassata a farti baciare dal sole.

Cosa aspettate?
Cercate il ritorantino greco più vicino a voi e lasciatevi cullare dal mix di sapori suggestivi di cui ogni singolo piatto ne è impregnato :)

Per far sì che questa domenica inizi nel migliore dei modi, la parola d'ordine è ...

... PANCAKES

Avrete bisogno di:
  • 4 uova
  • 1bicchiere (quello della nutella) di acqua 
  • 2cucchiai di zucchero 
  • 3 bicchieri (sempre quelli della nutella) di farina 
  • 1 bustina di lievito 
  • 2 cucchiai d'olio
Lasciate riposare l'impasto per qualche minuto e poi procedete nella realizzazione delle squisite "fritteline", (il procedimento é identico a quello delle crepes, con la differenza che questi verranno molto più spessi), guarnendole con nutella, marmellata o ciò che preferite.

Con la mia ricetta dovrebbero venir fuori più di 10 pancakes; tra l'altro non é detto che si debbano mangiare per forza a colazione, anche a merenda hanno il loro fascino!

Ah dimenticavo! La ricetta arriva direttamente da Calgary!

I miei pancakes hanno avuto la benedizione delle amiche ma soprattutto di mia madre, che é la cosa più improbabile di questo mondo.

 Quindi che aspettate? Correte ai fornelli...

      Buona domenica