Seguimi e condividi:
Seguimi tramite email
Facebook0
Twitter
SHARE0
Instagram

Nessuno mai sognerebbe di sostituire i piatti tipici della cucina italiana con quelli di altre parti del mondo, anche perchè è ormai risaputo che la cucina è uno dei pochi vanti che abbiamo e per questo tendiamo a preservarla da eventuali contaminazioni!

A volte però il palato sente il bisogno di venire a contatto con nuovi sapori e spinti da questo impulso, l’unica soluzione è quella di recarsi presso uno di quei Ristorantini Greci, sicuri di riuscire a soddisfare ogni nostra aspettativa.

La cucina Greca a differenza della nostra, non prevede primi piatti ma una serie di antipasti quali il Mezédes o Orektiká che si presentano come una serie di sottaceti e olive, o come gustosi piatti arricchiti dai Dolmádes (involtini di riso o carne tritata) e dai Pitákia (sfogliatine ripiene di pollo, formaggio, carne tritata e verdura).

 
Di chiara influenza turco-araba è  invece il Gyros, servito come Píta Gýro: carne condita con Tzatzíki (salsa fatta con yogurt lavorato con cetriolo, aglio e olio), cipolla, pomodorini e salse a scelta, il tutto arrotolato all’interno di una Píta (piadina rotonda), a mò di Kebab.

Ciliegina sulla torta di questa ricca tradizione culinaria sono i dolci!

Ho assaggiato i prelibati Kourabiede: biscottini secchi a base di mandorla e burro, aromatizzati all’arancia e vaniglia, dal sapore esotico, in grado di catapultarti, al primo morso, su una di quelle splendide isolette Greche, rilassata a farti baciare dal sole.

Cosa aspettate?
Cercate il ritorantino greco più vicino a voi e lasciatevi cullare dal mix di sapori suggestivi di cui ogni singolo piatto ne è impregnato 🙂

Questo articolo è stato letto 350 volte