Seguimi e condividi:
Seguimi tramite email
Facebook0
Twitter
SHARE0
Instagram

Abbigliamento Junior Fay: il cappotto da bambino e le altre proposte per il 2018

Cappotto bambino Fay

Le proposte moda per i bambini sono sempre più numerose e diversificate. È difficile, infatti, parlare di un unico trend, quanto piuttosto di micro tendenze. In generale, così come per la moda uomo e donna, anche per i bambini il passato torna a fare scuola, portando nel guardaroba dei più piccoli cappotti eleganti sagomati con fantasie geometriche, giubbotti casual e capi in tinta unita. Polo, T-shirt e capispalla riacquisiscono una loro centralità ispirandosi sempre più spesso alle collezioni destinate agli adulti, proprio come i cappotti Fay da bambino, che riprendono le nuance neutre e raffinate dei capispalla di mamma e papà.

Cappotto da bambino, polo e T-shirt Fay: spopola il trend “Mini-Me”

Si ispirano al popolare trend “Mini-Me”, che prevede look coordinati per adulti e bambini, le proposte Fay destinate ai più piccini. Così, l’iconico giaccone 4 ganci, in versione junior si trasforma in un giubbino 3 ganci. Piumini e cappotti Made in Italy proposti da Fay per i bambini riprendono le nuance delle corrispettive versioni pensate per gli adulti. Lo stesso vale per le polo e le T-shirt proposte in blu, rosso, bianco e grigio con dettagli e applicazioni gommate in colori differenti. Sdoganate anche le tonalità scure e l’azzurro per i capi destinati alle bambine.

Cappotto da bambino e abbigliamento junior Fay: solo tessuti di alta qualità

Particolare attenzione è riservata ai tessuti, tutti di ottima qualità e super resistenti, capaci di adattarsi alle avventure quotidiane dei più piccoli. Il cappotto per bambino proposto da Fay, così come gli altri capi d’abbigliamento, è pensato per assecondare i movimenti del bambino e rispettarne la delicatezza. È il caso dei piumini in tessuto tecnico con dettagli in cotone, degli F-way con morbida fodera interna, delle polo e delle T-shirt, tutte realizzate in puro cotone di alta qualità.

Questo articolo è stato letto 92 volte