Seguimi e condividi:
Seguimi tramite email
Facebook0
Twitter
SHARE0
Instagram

No! Non sto ancora progettando il mio matrimonio, ancora non è arrivato il momento!

A dire il vero, da piccola, non ho mai sognato di indossare l’abito bianco, non mi sono mai piaciute le grandi cerimonie organizzate ad hoc per l’evenienza, e tutti i soliti orpelli -convenzionali- che un matrimonio si porta dietro.
Mi ha sempre attratta un’idea di matrimonio informale e particolare, studiata e focalizzata sull’amore dei protagonisti e strutturata sul divertimento con amici e affetti.
Non sono per il tradizionale e per le cerimonie già viste e riviste;
ma, se un giorno decidessi di sposarmi, punterei tutto su un qualcosa di semplice, ed allo stesso tempo nuovo.
Ad esempio la F.C. Entertainment, a Napoli e a Caserta, è punto di riferimento per il wedding, poichè declina l’idea contemporanea di matrimonio – capace di coniugare innovazione, attenzione alla cucina gourmet e alla tematizzazione della cerimonia (matrimonio country, shabby chic, vintage etc.).
Due sono le sostanzaili suddivisioni: quelli che preferiscono il matrimonio in riva al mare, scalzi, sulla sabbia rovente ed il sole caldo che picchia in testa, chi invece immersi nel verde tra gli odori e i colori della campagna.
Ebbene, il Mama offre queste due possibilità declinate in: Mama casa in Campagna immersa nei rigogliosi campi dell’azienda agricola Terracreta con una sala interna munita di vetrata e camino, ideale per suggestivi matrimoni invernali;
oppure Mama Mare, per chi sogna celebrare il taglio della torta sullo spettacolare sfondo dei fuochi al mare. 
Su una cosa ho le idee chiare! 
Voglio un matrimonio giovane ed alternativo e che sia un giorno di divertimento e spensieratezza proprio per tutti.
Lo immagino immerso nel verde, in un bel campo agghindato a festa, dove si respira la natura a pieni polmoni ed è tutto incontaminato.
Il fieno, i fiori, i mesi tiepidi a cavallo tra la primavera e l’estate, ed il buon cibo tipico della campagna.
Una location da sogno, con le persone alle quali voglio bene.
Un matrimonio green, con un altarino semplice ed essenziale e due grosse e rettangolari balle di fieno al posto delle poltrone.
Non immagino e non desidero grandi ornamenti, e vorrei che gli invitati si sentissero liberi di indossare dei comodi abiti e non i soliti look da cerimonia imbalsamata.
Poi vorrei un grande banchetto pieno di prelibatezze, illuminato da tante piccole lucine appese a dei fili sottili; la musica di sottofondo per ballare fin quando le forze ci abbandonano.
Il giorno in cui lo sposerò sarà più o meno così: libertà, amore e divertimento!
Ed il Mama Casa in Campagna ne è un chiaro esempio.

E voi come immaginate la vosatra cerimonia?

Siete mirati più sul classico o su qualche location innovativa?

Questo articolo è stato letto 288 volte